AIAB Umbria AIAB UMBRIA associazione italiana per l’agricoltura biologica

Menu header:

Home  |  Contatti

Sei in :   Home  /  News  /  I bilanci di un anno vissuto intensamente all'assemblea regionale di Aiab il 21 maggio

06/05/2022

I bilanci di un anno vissuto intensamente all'assemblea regionale di Aiab il 21 maggio

I bilanci di un anno vissuto intensamente all'assemblea regionale di Aiab il 21 maggio

L'Associazione italiana per l'Agricoltura biologica dell'Umbria si prepara a tenere la sua assemblea annuale nel pieno di una tempesta ambientale, economica e geo-politica: clima, pandemie, guerre, fibrillazione dei mercati.

E proprio in un quadro del genere Aiab Umbria avanza proposte che interessano direttamente 1600 aziende (agricole e di trasformazione)  operanti nel territorio regionale con sistemi e certificazioni biologiche: dispongono, complessivamente, di quasi 31mila ettari di superficie (coltivabile e boschiva).

Costituiscono il presidio attivo più coerente per l’attuazione degli obiettivi che l’Unione europea si è data con la riforma della Pac (politica agricola comunitaria) e per contrastare gli effetti del surriscaldamento climatico.

Ecco allora le proposte della Coalizione #Cambiamo l’agricoltura con Aiab a rimarcare in particolare la necessità di:

1) uno stanziamento del 25% delle risorse dedicato alle azioni sul biologico: formazione, partenariati europei dell’innovazione, cooperazione, filiere, campagne;

2) sinergia tra l’uso delle risorse disponibili e le scelte strategiche da utilizzare per la conversione del 9-10% di aziende più riluttanti mettendo a disposizione consulenza e formazione di alto profilo professionale e tecnico;

3) attivazione urgente delle procedure per il varo del Piano d’azione in modo da chiarire all’Ue alcuni passaggi fondamentali del Piano Strategico Nazionale (PSN).

Richieste che non sono presenti nel PSN presentato dall’Italia alla UE tanto che il “nostro” piano ha ricevuto 244 rilievi che identificano la proposta italiana come un piano indefinito negli obiettivi e scarso a livello di ambizione. Le note della Commissione, infatti rilevano un Piano finalizzato essenzialmente a tutelare storiche rendite di posizione.

L’assemblea annuale di Aiab, convocata per sabato 21 maggio 2022 alle 10 presso la sede regionale di Corciano sarà anche l'occasione per fare il bilancio di un anno come il 2021 che ha registrato una costante espansione della domanda di prodotti bio: una domanda a cui in Umbria si è potuto rispondere anche con il Gruppo organizzato domanda e offerta (Godo) che nel 2021 ha registrato:

- 6921 ordini complessivi da parte di 187 soci per una varietà di 2404 referenze vendute;

- 698 referenze di prodotto fresco e 1706 di prodotto secco o confezionato;

- 276mila euro (circa) di valore totale, con una quota del 69.33% generata dal prodotto fresco con evidenti e positivi ricadute sulla filiera corta e l’economia locale. La strategia del GODO, infatti, rigira ai produttori circa l’80% del valore.

Risultati che confermano il riconoscimento delle pratiche bio in agricoltura, da parte dei consumatori; un fattore in costante crescita di volumi e di valori nonostante la miopia delle scelte politiche fortemente influenzate dalle associazioni di categoria che, anche in Umbria, continuano a sostenere modelli agricoli che non rispondono agli obbiettivi del Farm to Fork e della riforma della PAC, che però assorbono ingenti risorse di Psr e PAC.

In Umbria dal 2014 ad oggi la Misura 10 del PSR, quella che sostiene di fatto l’agricoltura convenzionale, ha avuto una dotazione finanziaria di circa 196 milioni di euro mentre la Misura 11, quella per il Bio, è arrivata a 60 milioni, mantenendo la stessa proporzione sul numero di domande pagate: 40863 per la misura 10 contro le 13.936 sulla misura 11.*

*Fonte - https://www.umbriagricoltura.it/i-numeri-del-psr/

[ leggi tutte ]

Copyright 2022 AIAB UMBRIA

San Mariano di Corciano
c/o Centro Commerciale IL GIRASOLE
Via Aldo Moro 40/44 - 06073 Perugia

P. I. 02754690549

Menu footer:

Privacy  |  Contatti  |  Diventa socio  |  Chi siamo  |  Cookie Policy